FILI DI TRAZIONE - LIFTING NON CHIRURGICO

FILI DI TRAZIONE - ALTERAZIONE CONTORNI VISO
Fili di Trazione

Inestetismo 

Uno dei primi segni del processo di invecchiamento del viso è rappresentato dalla discesa della guancia con

conseguente minor definizione dei contorni.

Nelle persone giovani il grasso della zona zigomatica 

si trova in alto, sopra l'osso zigomatico, creando una transizione graduale, quasi impercettibile,  tra la palpebra inferiore e la guancia. 

Questa area del viso nei giovani si presenta alta, 

arrotondata e proiettata verso l’esterno così da riflettere la luce e nello stesso tempo mantiene  i contorni ben definiti.

Con l’avanzare dell’età  si crea una dissociazione dei 

compartimenti di grasso e la guancia gradualmente 

comincia a scendere. Tutto ciò si ripercuote esteticamente

in una comparsa o accentuazione   della piega 

naso-labiale e oprattutto in una perdita dei contorni lungo la linea mandibolare con iniziale insorgenza di quella 

fastidiosissima piega ai lati del mento. 

Ed è a questo punto che possiamo intervenire con il lifting non chirurgico.

Fili di Trazione
Fili di Trazione

Lifting Non-Chirurgico con Fili di Trazione

Attraverso questa semplice metodica possiamo 

riposizionare il grasso e di ritensionare i tessuti facciali rilassati ridonando così al viso i contorni persi .

 

Per fare ciò vengono utilizzati dei fili altamente 

biocompatibili e biodegradabili (sono gli stessi che 

si utilizzano per le suture chirurgiche) dotati di piccoli

uncini o di coni che “ agganciando” la cute creano

un trazionamento delle strutture facciali rilassate 

permettendone così la sospensione. 

Attraverso questa tecnica, scarsamente invasiva,

 riusciamo a  risollevare gran parte delle   strutture facciali (sopracciglia, zigomi, guance, collo) ottenendo un effetto lifting e ridonando quindi al viso un  aspetto più giovane. 

Materiale

Il filo è in PDO (Polidioxanone) ed è un 

medical device già largamente utilizzato da anni in chirurgia generale e cardiovascolare.  Questo mono-filamento è biocompatibile ed

è totalmente riassorbibile per via idrolitica.

Come avviene la seduta?

La procedura viene effettuata in ambulatorio ed è sufficiente una piccola anestesia locale nei presunti punti di ingresso dei fili. 

Importante eseguire un mappaggio pre-trattamento sul viso della paziente in posizione eretta per ben identificare le zone di cedimento e quindi i punti di ingresso e la 

traiettoria che i fili debbono seguire. 

I fili vengono inseriti (generalmente nella parte alta della guancia o lungo il bordo mandibolare) e attraverso la loro trazione si sposta e si fissa il tessuto rilassato verso l’alto ottenendo così un effetto lifting. Il trattamento dura circa 30 minuti o poco più.

Dopo il trattamento?

In genere Il paziente non ha bisogno di tempi di recupero e può tornare immediatamente alle attività quotidiane. In alcuni casi poiché vengono utilizzati degli aghi possiamo avere ragionevolmente edema, gonfiore e lividi che comunque si riassorbono nel giro di massimo una settimana.

Fili di Trazione

Associazioni terapeutiche

Molto spesso per ottenere un risultato ottimale oltre 

al “ ritensionemento” e “riposizionamento“ dei tessuti 

necessita ridonare volumi al viso così che possiamo 

associare al lifting  non chirurgico il riempimento di alcune aree. Tutto ciò può essere effettuato con il concetto della

“ Bio-Rivolumetria” (vedi) dove non solo ridoniamo volume in modo assolutamente naturale ma nello stesso tempo

esplichiamo una azione rigenerativa del tessuto adiposo 

e delle strutture dermiche.

Quanto dura il risultato?

Il risultato è subito evidente ed ha una durata di circa un anno e mezzo.

Casi clinici

Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione
Lifting non chirurgico, fili di trazione